Corsi Accademia teatrale

Accademia Professionale Ludwig

Corsi

corsi accademia teatrale LudwigI Corsi Accademia Teatrale Ludwig seguiranno un percorso pluridisciplinare e si articoleranno in due anni con una frequenza di 20 ore settimanali, dal lunedì al giovedì.
Il Primo Anno deve essere ritenuto propedeutico e di orientamento; il Secondo, di qualificazione e di specializzazione. Gli allievi potranno accedere ai corsi attraverso una prova d’ammissione, in cui sarà chiesto all’esaminando di recitare un pezzo in prosa ed una poesia a sua scelta.

Tutti i corsi prevedono forme di tirocinio, assistendo alle prove degli spettacoli dei registi/insegnanti e di quelli correlati all’attività dell’Aassociazione culturale Padiglione Ludwig.

Materie di insegnamento

  • Tecniche di base di recitazione
  • Recitazione in prosa e versi
  • Recitazione cinematografica
  • Mimo
  • Danza
  • Educazione del corpo
  • Improvvisazione
  • Canto
  • Dizione
  • Fonetica
  • Elementi di storia del teatro e dello spettacolo

Tutti corsi dell'Accademia Professionale Padiglione Ludwig

La coscienza del sé e del proprio strumento di lavoro

Il primo anno di lavoro sarà dedicato alla coscienza che l’allievo deve avere di se stesso, del proprio strumento di lavoro (il corpo) e delle proprie possibilità espressive, attraverso il rapporto con lo spazio e la relazione con gli altri.

La fase successiva sarà quella di entrare in rapporto con la parola, il testo scritto e l’autore. Rapporto quindi con un ingrediente cardine del Teatro, attraverso la scoperta del gioco e dello spazio scenico.

Perché questi obiettivi vengano raggiunti lavoreremo nel primo anno per creare un corpo libero e liberato. La dizione, l’espressione corporea, lo studio della voce naturale, lo studio della drammatizzazione del corpo e della voce, il rapporto fra parola e musica, saranno gli strumenti per raggiungere tali obiettivi. Saranno introdotte materie che permetteranno agli allievi di misurarsi con la difficoltà del linguaggio in versi e con altri linguaggi specifici e importanti per il bagaglio tecnico di un attore, come lo studio della tecnica del canto di scena, la poesia, la danza. La storia del teatro sarà insegnata dal punto di vista della nascita dell’attore moderno. Sarà iniziato lo studio del rapporto con la creazione del personaggio scenico e della situazione teatrale.

Al servizio del personaggio e pronti per la scena

Le lezioni di recitazione saranno intensificate con lo studio della tragedia antica, del teatro comico greco e romano, la commedia dell’arte, il realismo di Goldoni, l’analisi complessa che Pirandello fa del rapporto fra arte e vita, tra verità dell’interprete e il gioco dell’attore, l’improvvisazione e l’esplorazione delle tecniche cinematografiche da Stanislawskij, passando attraverso il metodo Actor’s Studio, fino alle più recenti tecniche americane e la creazione del personaggio.

L’ultimo anno avrà carattere di perfezionamento e di alta specializzazione. Gli insegnanti lavoreranno a fondo sull’interpretazione del personaggio, concentrandosi sui grandi autori del teatro di tutti i tempi e su quelli di ultima generazione.

Verrà elaborato uno spettacolo finale, a cui saranno invitati gli operatori del settore e in cui sarà dato a tutti il necessario spazio di visibilità, tenendo conto delle proprie caratteristiche espressive, in modo da poter essere presentato nel modo migliore e proficuo al mondo del lavoro.

Una volta terminato il secondo anno accademico si accede al master di perfezionamento che prevede la realizzazione di un vero e proprio spettacolo sotto la guida di registi scelti tra i più interessanti del panorama nazionale. La durata è di due mesi e mezzo, da settembre a metà novembre, dal lunedì a venerdì, 5 ore giornaliere e due settimane di recite in teatro che conferiscono al valore di approfondimento accademico anche quello di vetrina per gli allievi, al fine di facilitarne i primi contatti col mondo del lavoro.

Tra il primo ed il secondo anno accademico. Approfondimento con insegnanti che lavorano su tema specifico per due settimane, generalmente tra fine giugno e metà luglio, 6 giorni settimanali, dal lunedì al sabato, 5 ore giornaliere. Gli allievi hanno modo di potenziare il percorso scolastico attraverso l’incontro con un regista esterno coadiuvato da un insegnate tecnico, sperimentando cosi nuovi approcci all’arte della recitazione.