Sei qui >> Home > Scuola per tutti > Spettacoli > Roma in nero

Fattacci di cronaca nera

Cervantes

42 allievi tra I e II anno, partecipano alla manifestazione "Estare Romana 2009" organizzata dal Comune di Roma  nell'ambito del progetto
"Convergenze urbane.  Solitudine e marginalità nelle grandi periferie".

Guarda il video

FATTACCI DI CRONACA NERA
regia e drammaturgia di Martino D'Amico e Roberto Valerio
Roma, Parco dell'acqua e del vino - Pratofiorito - VIII Municipio 
14-15-16 luglio 2009 - ore 21.30 
via Giardinello, altro ingresso via Montelepre 


PRESENTAZIONE DELLO SPETTACOLO

Non è accidentale che i casi di cronaca fortemente cruenti e neri finiscano per avere fortuna letteraria o mediatica. 
Stuzzicano la curiosità della gente, destano l’interesse del nostro lato buio. 
Afferrare e capire infatti le logiche di un massacro o le fortuite coincidenze di una tragedia ci aiuta a far luce nei meandri oscuri dell’animo, ad avere maggiore coscienza di sé, a individuare i limiti materiali e spirituali dell’uomo con maggior precisione e, di conseguenza, a tollerare e comprendere le ragioni dell’altro. 
La drammaturgia dello spettacolo prevede anche l’inserimento di estratti da opere classiche (es. Antigone di Sofocle...) perché la riflessione possa essere più intima e, al tempo stesso, assoluta. 

I casi:
  • > Il canaro
  • > Il mostro del Tevere
  • > L’uxoricida
  • > Il nano della stazione Termini
  • > La saponificatrice
  • > I Marchesi Casati Stampa
  • > Il massacro del Circeo
  • > Mariolini il cacciatore di anoressiche
  • > Delitti esemplari di Max Aub
  • > Antigone, coro, di Sofocle

  • CervantesGli allievi del I anno, hanno partecipato alla manifestazione "Estare Romana 2009" organizzata dal Comune di Roma  nell'ambito del progetto
    "Convergenze urbane.  Solitudine e marginalità nelle grandi periferie"

    ROMA IN CRONACA NERA

    regia e drammaturgia di Martino D'Amico
    e Roberto Valerio


    Parco Collina della Pace, borgata Finocchio, VIII municipio 
    da mercoledì 23 luglio a sabato 26 luglio 
    ore 21.00 


    PRESENTAZIONE DELLO SPETTACOLO

    Non è accidentale che i casi di cronaca fortemente cruenti e neri finiscano per avere fortuna letteraria o mediatica.
    Stuzzicano la curiosità della gente, destano l’interesse del nostro lato buio.
    Afferrare e capire infatti le logiche di un massacro o le fortuite coincidenze di una tragedia ci aiuta a far luce nei meandri oscuri dell’animo, ad avere maggiore coscienza di sé, a individuare i limiti materiali e spirituali dell’uomo con maggior precisione e, di conseguenza, a tollerare e comprendere le ragioni dell’altro.

    I casi:
    • > Il Nano della stazione Termini
    • > Il mostro del Tevere
    • > L'uxoricida di Perugia
    • > Mariolini – il cacciatore di anoressiche
    • > La saponificatrice
    • > Il Massacro del Circeo
    • > Il Canaro
    • > I Marchesi Casati Stampa
    • > A sangue freddo (da T. Capote)

^ Back to Top