>> Home > Accademia > Corsi > Primo anno

PRIMO ANNO

LA COSCIENZA DEL SÉ E DEL PROPRIO STRUMENTO DI LAVORO

Il primo anno di lavoro sarà dedicato alla coscienza che l'allievo deve avere di se stesso, del proprio strumento di lavoro (il corpo) e delle proprie possibilità espressive, attraverso il rapporto con lo spazio e la relazione con gli altri.

La fase successiva sarà quella di entrare in rapporto con la parola, il testo scritto e l’autore. Rapporto quindi con un ingrediente cardine del Teatro, attraverso la scoperta del gioco e dello spazio scenico.

Perché questi obiettivi vengano raggiunti lavoreremo nel primo anno per creare un corpo libero e liberato. La dizione, l'espressione corporea, lo studio della voce naturale, lo studio della drammatizzazione del corpo e della voce, il rapporto fra parola e musica, saranno gli strumenti per raggiungere tali obiettivi. Saranno introdotte materie che permetteranno agli allievi di misurarsi con la difficoltà del linguaggio in versi e con altri linguaggi specifici e importanti per il bagaglio tecnico di un attore, come lo studio della tecnica del canto di scena, la poesia, la danza. La storia del teatro sarà insegnata dal punto di vista della nascita dell'attore moderno. Sarà iniziato lo studio del rapporto con la creazione del personaggio scenico e della situazione teatrale



^ Back to Top